Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Dorainpoi

Dorainpoi

costume e libero pensiero


De Bortoli dal Corriere al Corriere

Pubblicato da Dora Attubato su 6 Maggio 2015, 17:48pm

Tags: #Corriere del Ticino, #Corriere della Sera, #Ferruccio De Bortoli, #via Solferino, #regole, #Google, #Facebook

De Bortoli dal Corriere al CorriereDe Bortoli dal Corriere al Corriere

Dal Corriere della Sera al corriere più vicino, pardon, Ticino. Nel patto di non concorrenza sottoscritto col suo ex editore, una clausola prevede che Ferruccio De Bortoli non possa collaborare, per almeno un anno, con una testata italiana. Promessa mantenuta.

"Tra i due quotidiani - ha dichiarato l'ex direttore del giornale di via Solferino- ci sono legami storici solidissimi e in questi anni ho avuto grande considerazione per l’eccellenza giornalistica del Corriere del Ticino. Sono molto contento di potervi collaborare”.

E oggi il suo primo editoriale. Parla di doveri calpestati e di regole, di un'Europa un po' arrogante e di democrazie "esposte alla prepotenza e all'arbitrio".

A parte le stoccate dirette a Google e Facebook, "multinazionali che pagano una miseria al fisco", le sue parole sono già un po'… svizzere. Sobrie, ci mancherebbe, ma anche perentorie e moralistiche. Giuste, è indiscutibile, ma ci aspettavamo più peccatori e meno peccati. Più in là qualche sassolino se lo leverà? Sarà più strong e meno soft?

Intanto, la chiusa del suo editoriale (forse con un riferimento alla manifestazione della scuola di ieri?) può essere un manifesto per il futuro delle nuove generazioni: "La cura migliore è quella che tiene unite le comunità più solide, anche piccole, ma consapevoli della propria storia. Società nelle quali scuola e formazione non hanno un ruolo ancillare. Sono il miglior investimento. E c'è un dovere – non scritto in alcuna legge – ma frutto della tradizione e del buon senso. Il dovere della restituzione alla comunità di parte di quello che si è avuto. In forme libere. Perché senza una società dei doveri non c'è né la promozione del talento né il riconoscimento del merito".

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti