Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Dorainpoi

Dorainpoi

costume e libero pensiero


Obama e il fumo, Renzi risolva il sigarette gate

Pubblicato da Dora Attubato su 9 Giugno 2015, 10:03am

Tags: #Renzi, #Obama, #sigarette, #caramelle, #Sensi, #Michelle, #Elamu, #pacchetto, #Bild, #fumo

Obama e il fumo, Renzi risolva il sigarette gateObama e il fumo, Renzi risolva il sigarette gate

Renzi in maniche di camicia parla con Obama a margine dei lavori del G7 nel castello di Elmau in Germania e il portavoce del premier italiano, Sensi, scatta una foto e la posta su Twitter. Può un tweet trasformarsi in un giallo? Sì se dalle mani del presidente Usa spunta un pacchetto, pare, di sigarette. Però, precisa il tabloid on line Bild, che per primo ha riportato la notizia, potrebbe trattarsi anche di caramelle. Ma Obama non aveva smesso di fumare? Dall'entourage del presidente si sono subito affrettati a smentire: "Assolutamente, non fuma più". Troppo tardi. La macchina mediatica si è messa in moto e finora, nonostante i tentativi di ingrandire la foto, non se n'è venuto a capo. Le mani del capo di Stato americano coprono il pacchetto, per cui è impossibile stabilire di cosa si tratti. L'immagine sembra riprendere una scena di ordinaria marachella maschile. In effetti, se è vero che è stata smentita la notizia del fumo, è altrettanto vero che nessuno ha detto cosa contenesse il pacchetto incriminato. Si sa che gli uomini fumano di nascosto a lavoro, lontano da casa, per non sentire la predica delle mogli. In questo caso, poi, se la moglie è una body builder e, per di più, salutista, il caso si complica. D'altronde, fu lo stesso Obama, nel 2013, in una conversazione privata con Maina Kiai, rappresentante speciale del segretario generale Onu, Ban Ki-moon, ad ammettere di aver rinunciato alle bionde per paura di Michelle, che disapprovava l'uso di tabacco. I due non si erano accorti di un microfono rimasto acceso che aveva registrato tutto. Dunque, adesso come fa il povero Barack a tornare da Michelle alla Casa Bianca con la coda tra le gambe e ad ammettere di aver fumato con un collega durante una pausa? Già, il collega. Con la foto di Sensi, Renzi si è proprio cacciato nei guai. Se succede nelle alte sfere quello che succede alla common people, il Matteo nazionale subirà un bell'interrogatorio dalla muscolosa first lady statunitense. L'alternativa è ritornare in Afghanistan. I terroristi dovrebbero fare meno paura di una donna che ti estorce una confessione sotto minaccia.

Commenta il post

Demostene 06/11/2015 01:04

Ironico e spiritoso. Ma povera Michelle !!!!!

Archivi blog

Social networks

Post recenti